venerdì 28 gennaio 2011

Di nuovo a casa


Di nuovo a casa dopo questo viaggio di lavoro e piacere in un luogo che sto cominciando a conoscere più profondamente.
Mi sono detta molte volte infatti, durante il viaggio in Gujarat, nei momenti di silenzio e riflessione tra un impegno e l'altro, come sia lunga la strada per conoscere l'India. Lunga e piena di sorprese. A volte difficile e faticosa, sempre piena di curve, con panorami inaspettati ad ogni svolta. Più ci torno e più mi sembra che l'orizzonte della conoscenza si sposti più lontano; più approfondisco e più il fondo scende in basso, ed io giù ad inseguirlo nei suoi blu più vibranti.

Di nuovo in Gujarat, che nella mia mappa mentale si è trasformato in un luogo fatto di stoffe, di trame ricamate, di donne, e sempre del meraviglioso pensiero del Mahatma Gandhi.

Questa volta sono partita per realizzare un documentario sul lavoro delle donne di questa terra. Un lavoro di tessitura politica ed economica nel caso di Sewa - Self Employed Women Association - e un lavoro di tessitura, ricamo e produzione artigianale in senso stretto nel caso delle donne del Kutch, estrema propaggine in confine con il Pakistan.

Due i luoghi fisici in cui abbiamo fatto le riprese video: Ahmedabad, città principale dello stato, e Bhuj, capoluogo del Kutch, e i diversi villaggi delle campagne circostanti.

Credo che d'ora in avanti e per un po', vi racconterò, aiutandomi con le immagini, qualche storia che viene da quei luoghi. Storie di donne e di uomini, di pazienza, di tenacia, di bellezza.

6 commenti:

Nela San ha detto...

Namasté Elisa e bentornata a casa!
(anche se credo che ormai tu senta un po' anche l'India come tua casa) Attendo di leggere i post che scriverai. Sono sicura saranno molto interessanti.
Buon fine settimana (malgrado questo tempo uggioso e grigio)

Elisa Chiodarelli ha detto...

Namasté!
grazie mille Nela San, sto infatti riordinando le foto e i pensieri, per capire cosa può essere interessante raccontare.
In effetti un po'più di sole mi darebbe più carica, ma pazienza... buon fine settimana a te :-)

sonia.namaste ha detto...

Cio, bellissimo blog. ti seguiro' volentieri

Elisa Chiodarelli ha detto...

Namaste Sonia!e grazie mille, non vedo l'ora di cominciare a raccontare e soprattutto a farvi vedere le immagini!un abbraccio

Silvia Merialdo ha detto...

Bentornata!
Hai descritto benissimo questa lunga strada della conoscenza dell'India: un mondo infinito, che più conosci e più si allarga, un orizzonte bellissimo che non si raggiunge mai ma che ti porta in paesaggi nuovi, una porta che aprendola, ne spalanca ogni volta mille altre!
Io ho una grandissima nostalgia del Gujarat... Attendo foto e racconti!

Elisa Chiodarelli ha detto...

proprio così, Silvia. Io so già di sicuro che mi sono dimenticata di fotografare alcune cose, e di chiederne certe altre. Mi toccherà di tornare!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...