domenica 28 luglio 2013

Perchè i contadini coltivano il tè


Tea for Two from The Perennial Plate on Vimeo.

Ogni tanto, quando ne ho bisogno, mi preparo una tazza di chai, il tè indiano con latte e spezie (e tanto zucchero).
Mi mette di buon umore, mi fa stare bene. E mi ricorda certi momenti dei miei viaggi, quando ci si ferma per gustarsi una tazzina di questa cosa profumata e intensa.

Durante i viaggi per fare le riprese dei documentari, quando ci offrivano una tazza di chai, era una pausa così piacevole, prima di rimettersi in moto, con la testa concentrata sulle cose da fare, le inquadrature, le interviste. Oppure - nei viaggi più rilassati - quando le persone conosciute, anche semplicemente i proprietari dei negozi in cui si facevano acquisti, spedivano il commesso più giovane a prendere una tazza di tè per gli ospiti.

In questo video molto dolce di The Perennial Plate, si racconta la storia di due coltivatori di tè, una coppia di mezza età di Sri Lanka.
Nella loro intervista, prima ancora di raccontare come coltivano il loro tè, viene fuori la loro storia personale. Il giorno in cui si conoscono, promessi sposi di un tradizionale matrimonio combinato, i primi sguardi, le scintille di un'intesa immediata per una storia d'amore che dura da 34 anni.
"E' perché facciamo tutto insieme" - dicono entrambi.
Far germogliare le piantine giovani, ripulire il giardino, preparare il curry, raccogliere la frutta, guardare la tv, e poi mangiare il cibo preparato.
Coltivare insieme le piante di tè, con cura e dedizione; tutto fatto con amore, come il primo giorno.

8 commenti:

sqwerez ha detto...

hai mai visto un uomo piangere?

Elisa Chiodarelli ha detto...

Giuseppe, sì mi è successo. Ma se è per una cosa bella, se è per empatia, allora è una cosa buona :-)

Clara ha detto...

Belle le tue storie, Elisa. Quelle che scavi dalla terra. Grazie per la condivisione.
E buon chai!

Elisa Chiodarelli ha detto...

La terra, la terra... se ne possedessi anche solo un pezzettino mi sentirei come una regina! credo che sia una responsabilità - e un onore - speciale, possedere la terra.
... ce la meritiamo?

Nela San ha detto...

Tu sì ti meriteresti un pezzo di terra...indiana. Grazie per questa bella storia.

Elisa Chiodarelli ha detto...

Nela cara, grazie!^-^
mi piacerebbe tanto averne un po'... forse sono troppo idealista, ma pazienza!
bacioni grandi!

blandina ha detto...

Che dolcezza questo video, sembra quasi impossibile che possa esistere un amore così.

Elisa Chiodarelli ha detto...

Blandina cara, be'fa proprio bene vedere i loro sorrisi e le loro espressioni complici e imbarazzate. Sembrano un po' due adolescenti...
bacioni!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...